Abusa per anni delle figlie, la moglie non dice nulla: «La religione non mi permetteva di parlare»

 
Il marito abusava delle loro figlie, ma lei non si è mai opposta, né ha mai denunciato quello che accadeva in casa. Sarah Kester, è stata arresta con l’accusa di concorso negli abusi sessuali perpetrati dal marito, ma ha provato a giustificarsi dicendo che la religione non le permetteva di raccontare a nessuno delle violenze.
 
La 50enne di Cadwell , negli Usa, ha confessato agli inquirenti di aver taciuto per anni quello che succedeva in casa perché, dopo essersi confrontata in chiesa, le era stato detto di non fare parola con nessuno dei fatti che si svolgevano. Le orribili violenze sono venute a galla quando una delle due figlie vittime della coppia hanno trovato il coraggio di denunciare: la ragazza ha spiegato tutto agli agenti e per i genitori sono scattate le manette.

Come riporta Metro  il 48enne Lester Kester, ha ammesso di aver abusato sessualmente delle sue quattro figlie quando avevano tra i 10 e i 12 anni, tra il 2000 e il 2016. Le ragazze ne avevano parlato con la madre, ma la donna decise di non prendere provvedimenti. La coppia era seguace di una setta religiosa che impedisce categoricamente di divulgare quanto avviene all’interno della famiglia e della chiesa, considerata un’estensione della prima.

 

0
0
0
Total
0
Leggi altro:
Dopo un infarto è costretto a dare i suoi cani al canile. Ma al rifugio riceve la sorpresa della sua vita

Chiudi