Questi Sono I 7 Sintomi Di Un Ictus Prima Che Si Manifesti

In latino il termine “ictus” significa colpo, e in effetti la corrispondenza a qualcosa di immediato e inaspettato è molto azzeccata. Accade quando uno scarso afflusso del sangue al cervello provoca la morte delle cellule cerebrali per il poco ossigeno: non sempre è fatale, ma nella maggior parte dei casi lascia segni evidenti e permanenti. Tuttavia anche l’ictus invia dei segnali prima che l’episodio più grave si manifesti: spesso questi sintomi sono confusi e ignorati, per questo è bene conoscerli per fare in modo che un attacco mortale si trasformi in qualcosa di prevedibile.

I sintomi che avvisano di un ictus prima che questo avvenga.

Questi Sono I 7 Sintomi Di Un Ictus Prima Che Si Manifesti

È necessario prima di tutto sapere che esistono due tipi di ictus, uno ischemico (causato da un inefficiente afflusso di ossigeno al cervello), e uno emorragico, dovuto a sanguinamento di uno o più vasi sanguigni che arrivano all’encefalo. Il primo è quello che accade statisticamente più di frequente, ma è quest’ultimo ad essere il più grave.

In entrambi i casi possono essere riconosciuti dei sintomi comuni, ecco quali sono:

  • Stato confusionale improvviso
  • Difficoltà a comprendere ciò che si ascolta e a pronunciare le parole
  • Paralisi facciale limitata ad una parte del viso: spesso la bocca si storce e non si riesce a strizzare un occhio
  • Stanchezza e intorpidimento degli arti, braccia o gambe
  • Giramenti intensi di testa, difficoltà a restare in piedi, vertigini
  • Sonnolenza
  • Dolore improvviso e immotivato al capo

Se si hanno questi sintomi o se ci si accorge che un’altra persona li ha bisogna chiamare immediatamente il pronto soccorso, e descrivere le condizioni del paziente sottolineando la presenza dei sintomi appena elencati, tutti o in parte.

Gli operatori una volta giunti sul posto verificheranno la reale presenza di un ictus in corso attraverso queste tecniche.

Verifica che l’asimmetria del volto sia effettivamente involontaria
Verifica della capacità di muovere in modo autonomo gli arti e verifica della presenza di formicolio
Dialogo con il paziente per verificare le difficoltà nell’argomentazione di frasi
Gli esperti dicono anche che i sintomi sopra descritti sono comuni anche ad altre patologie, che comunque richiedono un pronto intervento. È necessario quindi mantenere il più possibile la calma e recarsi al più vicino ospedale.

Condividete questo post per far conoscere quali sono i sintomi di un ictus, ed agire in tempo utile per evitare il peggio.

Fonte: curioctopus.it

Leggi altro:
Sono in arrivo i fuochi d’artificio silenziosi: Lo spettacolo che non fa male agli animali

Chiudi