Prof dà 10+ alla studentessa: Ecco cosa scopre la preside quando controlla il compito

Una scuola di Senigallia (AN), la “Marchetti”, è stata oggetto di un atto vandalico di enorme gravità, è stata incendiata. Secondo quanto emerso dalle indagini il piromane avrebbe appiccato il fuoco in presidenza, pare che nel mirino del criminale ci fosse il dirigente scolastico Angelica Baione, per motivi ancora tutti da chiarire, ma pare che i rapporti all’interno dell’istituto fossero tutt’altro che idilliaci.

Prof dà 10+ alla studentessa

Pare che a scatenare l’evento sia stato un compito in classe di una studentessa che ha attirato la curiosità della dirigente. Incuriosita da un inusuale 10+, la preside, pensando di trovarsi difronte ad un genio ha chiesto di leggerlo, ma dopo averlo visionato si è dovuta ricredere.

Si tratterebbe del compito di una studentessa, riferito ad una materia tecnica dove la preside ha trovato ben 11 errori di concetto e altri di natura grammaticale, tanto da ritenere lo scritto tutt’altro che eccellente come era stato valutato dall’insegnante, ma forse nemmeno sufficiente.

Ne è così conseguito che la Baione abbia preso la decisione di controllare la maggior parte dei compiti in classe degli 899 studenti iscritti nel suo istituto, passando molte ore a scuola oltre il suo normale orario di lavoro, per essere certa della corretta valutazione date alle prove scritte.

La preside è così arrivata alla conclusione che non sempre il merito veniva premiato, e ha deciso di chiedere un’ispezione e di inviare un esposto al provveditorato degli studi, il secondo dopo quello sul mancato rispetto delle sicurezza sui luoghi di lavoro.

Che ci sia alla fine un collegamento con il rogo non è stato ancora chiarito, i carabinieri stanno ancora indagando e non hanno ancora stilato una lista di sospettati.